barrablu
barrabluDIGAMMA SOCIETÀ CONSORTILEbarrablu
barrabluvaurossobarrablu
barrablu
modello biomeccanico
larchi1e
HOME PAGE
Introduzione
l'arco
IL CONSORZIO
Cranio e dentatura
Profilo del cranio
ATTIVITA'
Archiettura della macchina  cranio
Modelli matematici - 1
STAMPA
Modelli matematici - 2
CONTATTI

Digamma Società Consortile a r.l. Via Saverio Milella, 2 bis 70132 BARI BA - tel. (+39) 080 531 6850 - P. IVA: 06024530724

Vista laterale del modello con volta cranica elevata: gli elementi del segmento occipitale, maggiormente interessati dalle variazioni di stabilità, si trovano subito al di sotto e al di sopra del punto di massima convessità.

In questa figura è rappresentato, in norma laterale, il modello completo (modello 1) con volta abbassata. Una volta meno elevata e con andamento meno erto garantisce una stabilità complessivamente maggiore ma specificatamente minore a carico dei segmenti del tutto dorsali della struttura. E' opportuno ricordare, a tal proposito, che in tutti i crani della serie filetica caratterizzati da andamento appiattito e poco elevato della volta, i segmenti occipitali presentano adattamenti morfologici sicuramente in grado di garantire una maggiore stabilità meccanica, quali la convessità più pronunciata delle superfici e la presenza di ispessimenti ossei che si riscontrano tipicamente nelle forme classiche di Homo erectus e di Homo sapiens neanderthalensis. La modernizzazione del cranio, consistente in un innalzamento della volta con conseguente andamento più erto, introduce una situazione di instabilità che viene compensata da adattamenti morfologici e meccanici di altri segmenti.

In questa figura è rappresentato il modello 2 in norma laterale obliqua. Esso è costituito da 9 segmenti: facciale, post-facciale, occipitale, piano occipitale, mensola, palato, orbita sinistra e destra, archi nasali e risulta privo della volta cranica. L'eliminazione della volta cranica comporta una notevole perdita di stabilità del modello, confermando l'effetto potentemente stabilizzatore di tale struttura.

Proiezione obliqua inferiore del piano occipitale con il forame romboidale su cui si trovano, lateralmente, i due punti fissi.

Archiettura della macchina  cranio